Fondazione Lorini

Sottocategorie

  • Premiazione 2016

    Il premio 2016 è stato consegnato il 30 maggio 2017 ex aequo a

    Annachiara Rosa per il lavoro pubblicato su Nature 2015 dal titolo “HIV-1 Nef promotes infection by excluding SERINC5 from virion incorporation”.

    Andrea Piunti per il lavoro pubblicato su Nature Medicine 2017 dal titolo “Therapeutic targeting of polycomb and BET bromodomain proteins in diffuse intrinsic pontine gliomas”.

     

    Il Dott. Mario Longari, Presidente della Fondazione Lorini, ha consegnato il Premio ai due vincitori che hanno poi illustrato i risultati principali dei loro lavori.

    Nel corso della serata il Prof. Stefano Zuffi ha intrattenuto i presenti sul tema "Arte e scienza. Luca Pacioli tra Piero della Francesca e Leonardo".

  • Premiazione 2015

    Il premio 2015 è stato consegnato il 30 maggio 2016 ex aequo a

    Andrea Bertotti per il lavoro pubblicato su Nature 2015 dal titolo “The genomic landscape of response to EGFR blockade in colorectal cancer”

    Dario Callegaro per il lavoro pubblicato su The Lancet Oncology 2016 dal titolo “Development and external validation of two nomograms to predict overall survival and distant metastases after surgival resection of localised soft tissue sarcomas of the extremities: a retrospective analysis"

     

     

    Sono state inoltre attribuite "menzioni speciali" a

    Francesca Caccuri per il lavoro pubblicato su Pnas 2012 dal titolo “HIV-1 matrix protein p17 promotes angiogenesis via chemokine receptors CXCR1 and CXCR2”

    Roberto Ronca per il lavoro pubblicato su Cancer Cell 2015 dal titolo “Long-Pentraxin 3 Derivative as a Small Molecule FGF Trap for Cancer Therapy”

    Francesco Simonetti per il lavoro pubblicato su Pnas 2016 dal titolo “Clonally expanded CD4+ T cells can produce infectious HIV-1 in vivo”

     

     Il Dott. Mario Longari, Presidente della Fondazione Lorini, ha consegnato il Premio ai due vincitori che hanno poi illustrato i risultati principali dei loro lavori.

     Nel corso della serata il Prof. Stefano Zuffi ha intrattenuto i presenti sul tema "Hieronymus Bosch. Mezzo secolo di ricerca".

  • Premiazione 2014

    Il premio 2014 è stato consegnato il 25 maggio 2015 ex aequo a

    • Fotios Loupakis per il lavoro dal titolo “Initial therapy with folfoxiri and bevacizumab for metastatic colorectal cancer” (pubblicato su The New England Journal of Medicine 2014)
    • Giorgio Seano per il lavoro dal titolo “Endothelial podosome rosettes regulate vascular branching in tumour angiogenesis” (pubblicato su Nature Cell Biology 2014).

     

    E’ stata inoltre attribuita una “menzione speciale” a Chiara Degirolamo per il lavoro dal titolo “Prevention of spontaneous hepatocarcinogenesis in farnesoid x receptor-null mice by intestinal-Specific farnesoid x receptor reactivation” (pubblicato su Hepatology 2015); a Giuseppe Lapadula per il lavoro dal titolo “Risk of clinical progression among patients with immunological nonresponse despite virological suppression after combination antiretroviral treatment” (pubblicato su AIDS 2013); a Paolo Strati per il lavoro dal titolo “Eradication of bone marrow minimal residual disease may prompt early treatment discontinuation in CLL” (pubblicato su Blood 2014)

     Il Dott. Mario Longari, Presidente della Fondazione Lorini, ha consegnato il Premio ai due vincitori che hanno poi illustrato i risultati principali dei loro lavori.

     Nel corso della serata il Prof. Stefano Zuffi ha intrattenuto i presenti sul tema "Il lavoro nell’arte".

  • Premiazione 2013

    Il premio 2013 è stato consegnato il 19 maggio 2014 ex aequo a

    • Gaetano Gargiulo per il lavoro dal titolo “In vivo RNAi Screen for BMI1 Targets Identifies TGF-ß/BMP-ER Stress Pathways as Key Regulators of Neural – and Malignant Glioma-Stem Cell Homeostasis” (pubblicato su Cancer Cell 2013)
    • Enrico Lugli per il lavoro dal titolo “A human memory T cell subset with stem cell-like properties” (pubblicato su Nature Medicine 2011).

    E’ stata inoltre attribuita una “menzione speciale” ad Andrea Introini per il lavoro dal titolo “Interleukin-7 Facilitates HIV-1 Transmission to Cervico-Vaginal Tissue ex vivo” (pubblicato su Plos Pathogens 2013).

    Il Dott. Mario Longari, Presidente della Fondazione Lorini, ha consegnato il Premio ai due vincitori che hanno poi illustrato i risultati principali dei loro lavori.

    Nel corso della serata il Prof. Stefano Zuffi ha intrattenuto i presenti sul tema "Cibo e alimentazione nella storia e nell'arte".

  • Premiazione 2012

    dsc_6032Il giorno 20 maggio 2013 la Fondazione Lorini ha organizzato una serata a palazzo Bovara  a Milano, per conferire il Premio Lorini 2012.

    Prima dell'assegnazione del Premio il Prof. Vitti ha ricordato la figura del Prof. Pinchera, già componente del Comitato Scientifico della Fondazione Lorini, recentemente scomparso.

    Il premio è stato assegnato alla pubblicazione: SHARP1 suppresses breast cancer metastasis by promoting degradation of hypoxia-inducible factors, di Marco Montagner, Elena Enzo, Mattia Forcato, Francesca Zanconato, Anna Parenti, Elena Rampazzo, Giuseppe Basso, Genesio Leo, Antonio Rosato, Silvio Bicciato, Michelangelo Cordenonsi e Stefano Piccolo (pubblicata su Nature nel 2012).

    Il Dott. Mario Longari, Presidente della Fondazione Lorini, ha consegnato il Premio al Dott. Marco Montagner, che ha illustrato i risultati principali del suo lavoro.

    Nel corso della serata il Prof. Stefano Zuffi ha intrattenuto i presenti sul tema "Michelangelo e Tiziano".

  • Premiazione 2011

    _PIA9334Il giorno 7 maggio 2012 la Fondazione Lorini ha organizzato una serata a palazzo Bovara, in Corso Venezia 51 a Milano, per conferire il Premio Lorini 2011.

    Hanno presentato lavori circa settanta ricercatori nelle materie che formano l'oggetto dell'attività della Fondazione (Oncologia e AIDS).

    Il premio è stato assegnato ex-aequo ad Elisa Oricchio e Massimiliano Mazzone, autori dei seguenti lavori:

    • The Eph-Receptor A7 Is a Soluble Tumor Suppressor for Follicular Lymphoma (pubblicato su Cell, Volume 147, Issue 3, 554-564, 28 October 2011), di Elisa Oricchio et al.
    • Heterozygous Deficiency of PHD2 Restores Tumor Oxygenation and Inhibits Metastasis via Endothelial Normalization (pubblicato su Cell, Volume 136, Issue 5, 839-851, 12 February 2009), di Massimiliano Mazzone et al.

  • Premiazione 2010

    _PIA6174Il giorno 16 maggio 2011 la Fondazione Lorini ha organizzato una serata a palazzo Bovara, in Corso Venezia 51 a Milano, per conferire il Premio Lorini 2010.

    Hanno presentato lavori cinquanta ricercatori nelle materie che formano l'oggetto dell'attività della Fondazione (Oncologia e AIDS): la Commissione giudicatrice ha valutato le candidature per segnalare i cinque concorrenti tra cui il Consiglio di Amministrazione ha scelto il vincitore:

    • Wild-type BRAF is required for response to panitumumab or cetuximab in metastatic colorectal-cancer (pubblicato su Journal of Clinical Oncology, 2008) di Federica di Nicolantonio;
    • Patterns of human immunodeficiency virus type 1 recombination ex vivo provide evidence for coadaptation of distant sites resulting in purifying selection for intersubtype recombinants (pubblicato su Journal of Virology, 2010) di Andrea Galli;
    • Microbial translocation is associated with sustained failure in CD4 + T-cell reconstitution in HIV-infected patients on long-term highly active antiretroviral therapy (pubblicato su AIDS, 2008) di Giulia Marchetti;
    • Loss of ATM/chk2/p53 pathway components accelerates tumor development and contributes to radiation resistance in gliomas (pubblicato su Cancer Cell, 2010) di Massimo Squatrito;
    • Interplay between oncogene-induced DNA damage response and heterochromatin in senescence and cancer (pubblicato su Nature Cell Biology, 2011) di Gabriele Sulli.

    Il Presidente della Fondazione Lorini Dott. Mario Longari ha consegnato il Premio al Dott. Massimo Squatrito, che ha illustrato i risultati principali del suo lavoro.

    Nel corso della serata il Prof. Stefano Zuffi ha intrattenuto i presenti sul tema "Arcimboldo tra arte e scienza".

  • Premiazione 2009

    DSC_0292Il giorno 26 aprile 2010 la Fondazione Lorini ha organizzato una serata a palazzo Bovara, in Corso Venezia 51 a Milano, per conferire il Premio Lorini 2009.

    Hanno presentato lavori sessanta ricercatori nelle materie che formano l'oggetto dell'attività della Fondazione (Oncologia e AIDS). Il Comitato Tecnico Scientifico d'intesa con il Consiglio di Amministrazione della Fondazione, alla conclusione del lavoro di valutazione, ha selezionato quattro lavori:

    • A mutant-p53/Smad complex opposes p63 to empower TGFbeta-induced metastasis (pubblicato su Cell, 2009), di Michelangelo Cordenonsi;
    • Gain of function of mutant p53: The mutant p53/NF-Y protein complex reveals an aberrant transcriptional mechanism of cell cycle regulation (pubblicato su Cancer Cell, 2006), di Silvia Di Agostino;
    • OX40 triggering blocks suppression by regulatory T cells and facilitates tumor rejection (pubblicato su Journal Experimental Medicine, 2008), di Silvia Piconese;
    • Cell-cycle restriction limits DNA damage and maintains self-renewal of leukaemia stem cells (pubblicato su Natura, 2009), di Andrea Viale.

    Il Presidente della Fondazione Lorini Dott. Mario Longari ha consegnato il Premio ai primi due classificati ex-aequo: Andrea Viale e Michelangelo Cordenonsi.

    Alla cerimonia era presente, in rappresentanza dell'Amministrazione comunale di Milano, l'assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna.

  • Premiazione 2008

    dsc_0217Per l'anno 2008 la Fondazione Andrea e Libi Lorini ha bandito un concorso per l'assegnazione di un premio di Euro 30.000,00 a ricercatori nel campo degli studi finalizzati alla diagnosi e al trattamento delle neoplasie delle affezioni da HlV.
    Il premio è destinato a ricercatori, di età non superiore a 40 anni, che abbiano conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia, la laurea specialistica in Biotecnologie e laurea in Scienze Biologiche presso una Università - pubblica o privata - che abbia sede nel territorio nazionale.

    Al premio si sono candidati 63 ricercatori, il Comitato Tecnico Scientifico ha selezionato quattro lavori:

    • Effects of bortezomib on human neuroblastoma cell growth, apoptosis. And angiognesis (pubblicato su J Natl Cancer Inst. 2006), di Chiara Brignole;
    • BAY 43-9006 Inhibition of oncogenic RET mutants (pubblicato su J Natl Cancer Inst. 2006), di Francesca Carlomagno;
    • Triggering CD 40 on endothelial cells contributes to tumor growth (pubblicato su J Exp Med. 2006), di Claudia Chiodoni;
    • Endothelial adherens junctions control tight junctions by VEcadherin-mediated upregulation of claudin-5 (pubblicato su Nat Cell Biol. 2008), di Andrea Taddei.

    Il vincitore del premio è stato comunicato il 20 aprile 2009 a Milano a Palazzo Bovara, alla presenza del Comitato Scientifico composto dai Professori Virgilio Ferrario, Mauro Moroni, Aldo Pinchera e Umberto Veronesi.

    Il Presidente della Fondazione Lorini Dott. Mario Longari ha consegnato il Premio di Euro 30.000,00 ad Andrea Taddei, per il suo studio sulla stabilità vascolare svolto nell'ambito del programma Angiogenesi presso la Fondazione IFOM, Istituto FIRC di Oncologia Molecolare (Milano).